È un mondo esilarante, popolato da personaggi fuori di testa che si sono reincarnati in animali di vario genere.
Hitler, il tricheco: pentitosi dei crimini della sua vita precedente, ricorda di quando era Führer del Reich e di un particolare peluche che segnerà la sua vita e quella del mondo.
Padre Pio, la lumaca: perennemente incazzato con il mondo per il fatto di essere una creatura lenta e insignificante. Passa l’esistenza sfornando insulti, bestemmie e cercando un modo per suicidarsi.
Gesù il ragno: tornato sulla terra per portare la parola di Dio (di nuovo) viene sviato dalla cattiva compagnia di una lucertola di nome syd (il Budda).
Questi sono solo alcuni dei protagonisti, costretti a fare i conti con una nuova esistenza e di conseguenza anche con ciò che è accaduto nelle vite passate. Le varie storie s’intrecciano delineando una narrazione senza tempo, che unisce satira blasfema, comicità paradossale, perversioni sessuali e visioni oniriche.
Una favola nera dove l’unica cosa che emerge è l’inafferrabilità della realtà.
Back to Top